AVVISO IMPORTANTE

 

In ottemperanza all'ultimo Decreto della Presidenza del Consiglio e in sintonia con le disposizioni appena emanate dalla CEI, S. Ecc. Mons. Arcivescovo dispone che, fino al 3 aprile compreso, siano sospese le celebrazioni delle SS. Messe feriali e festive nel territorio della Diocesi di Reggio Calabria Bova. Per le celebrazioni dei funerali, l'Arcivescovo dispone che si faccia solo la benedizione della salma, a casa, esclusivamente con i congiunti ed in orario da concordare con la famiglia, rimandando ad altra data la Celebrazione eucaristica.


Questo, fino a nuova disposizione.
Contestualmente, Mons. Arcivescovo raccomanda che, ove possibile, siano mantenute aperte le chiese per la preghiera personale, fatte salve tutte le disposizioni e precauzioni precedentemente rese pubbliche.


Mons. S. Santoro,
Vicario generale
Arcidiocesi Reggio Calabria-Bova

 

tornate a trovarci seguiranno aggiornamenti

   

masci

MOVIMENTO ADULTI SCOUT CATTOLICI ITALIANI

Il MASCI è un Movimento di adulti, che non considerano l’età adulta un punto di arrivo, ma si ritengono sempre in cammino, bisognosi di stimoli educativi per migliorare sé stessi. Sono persone che si pongono domande inquiete sulla vita, sulle relazioni umane e su Dio, persone che cercano di essere incisive nelle dinamiche sociali e non passivi spettatori, in quanto si sentono responsabili del mondo che Dio ha affidato loro, per cui cercano di renderlo migliore.

Per realizzare questi principi e obbiettivi di vita il MASCI utilizza il simbolismo Scout del “fare strada”, inteso come cammino interiore e fisico, per sviluppare i vari aspetti della persona, perché crede nell’importanza di una crescita integrale armonica, in cui i vari ambiti sono intercorrelati tra loro.
Pertanto il “Patto Comunitario” propone di:
Fare strada nel Cuore: un cammino di fede e di crescita delle relazioni personali e familiari;
Fare strada nel Creato: Considerare l’ambiente, sia naturale che quello costruito dall’uomo, un bene da utilizzare in modo equilibrato ed impegnarsi a conoscerlo e a salvaguardarlo. Considerare la vita all’aperto come preziosa esperienza di spiritualità, essenzialità e autonomia
Fare strada nella Città: Credere che solo il servizio, fatto in modo generoso e gratuito, dia significato alla vita. E’ un modo per cercare di dare un contributo per migliorare in particolare le famiglie, la scuola, le istituzioni, gli ambiti lavorativi e politici di promuovere pace e solidarietà tra i popoli e accoglienza verso lo straniero.

Il MASCI è un movimento di Scout, cioè di persone che credono nei valori sintetizzati nella Legge Scout, vissuti facendo esperienze concrete di vita comunitaria, con spirito di ottimismo e clima giocoso e allegro, con creatività e utilizzando la ricchezza dei riti e dei simboli, e facendo esperienze di contatto con la natura, ritenuta maestra di vita e dono inestimabile di Dio ed esperienze di servizio verso il prossimo, soprattutto verso i più deboli e svantaggiati.

Il MASCI è un movimento di Cattolici riconosciuto dalla Conferenza Episcopale Italiana (CEI), fatto di persone che credono nel valore dell’appartenenza alla Chiesa, in cui vogliono portare il loro contributo, facendo esperienze di servizio secondo l’insegnamento di Gesù e facendo esperienze di crescita spirituale, sia nella propria Comunità, che partecipando ad eventi di spiritualità organizzati a livello nazionale

E’ un movimento Italiano perché ha uno Statuto e un Patto Comunitario, sancito a livello nazionale, ha responsabili e comitati decisionali nazionali e regionali, che organizzano incontri periodici fra vari gruppi presenti sul territorio della Regione o in tutta Italia, per scambio di esperienze, di idee e di progetti concreti da realizzare. Tutti gli iscritti ricevono mensilmente una rivista redatta da appartenenti al MASCI, che raccoglie articoli di interesse sociale e di attività dei vari gruppi

Le comunità svolgono:

  •  Servizio in modo generoso e gratuito a favore dei più disagiati consapevoli che questo dia un significato cristiano alla vita vissuta;
  •  Organizzazione di eventi sociali per sostegno alle attività parrocchiali;

  •  Uscite in luoghi naturalistici per vivere esperienze di Comunità e servizio a contatto con la natura, come luogo privilegiato per mettersi in gioco, apprezzare il creato e avvicinarsi al Creatore;

  •  Collaborazioni con le associazioni del territorio per far parte di una rete, con ricerca di scopi e obiettivi comuni da perseguire, ad esempio consulte o comitati vari con gli altri gruppi parrocchiali e/o cittadini;

  •  Organizzazione di attività di sensibilizzazione sui problemi del territorio o delle attuali problematiche familiari e sociali, partendo da approfondimenti del problema che sfociano spesso in piccole attività concrete di modifica/miglioramento dell’esistente, come piccolo segno tangibile di speranza.

 

La via di San Paolo

Dettagli

“La via di San Paolo”: Da lunedì 9 aprile le Lectio Paoline, un cammino spirituale sulla figura di San Paolo

LECTIO PAOLINE RC2018Da Lunedì 9 aprile sarà avviato il Laboratorio spirituale sulla figura di San Paolo organizzato nell’ambito del Progetto “la Via di San Paolo: un trekking urbano a Reggio Calabria alla scoperta dell’Apostolo delle Genti”. Il laboratorio è stato organizzato dal Gruppo di Lavoro di Adulti Scout della città di Reggio Calabria costituito dalla Scout Brutia, dall’AGIduemila e dal MASCI (RC1 – RC4 – RC5), che dal 2015 è impegnato nell’attuazione del Progetto “La via di San Paolo”.

L’obiettivo del Progetto è quello di “attrezzare” la città di Reggio Calabria come tappa di un “Cammino” che da Siracusa, attraverso Reggio e Pozzuoli, arrivi a Roma e ha l’ambizione di fare diventare Reggio Calabria luogo di attrazione intorno alla figura di San Paolo con riferimento a interessi di diversa natura: religiosi, formativi/educativi, turistici, studio/ricerca.

Il trekking urbano, già sperimentato lo scorso anno, attraversa i luoghi e le opere d’arte che nella Città di Reggio Calabria illustrano o si rifanno all’avvento di Paolo nella Città ed è proposto come un’occasione per ri-conoscere e ri-scoprire l’importanza della figura di San Paolo per il territorio reggino e calabrese.    

Il laboratorio è un cammino spirituale che si sviluppa in 8 Lectio Paoline, tenute da Padre Carmelo Giuffrida (assistente spirituale del Gruppo di lavoro San Paolo) sulla figura di San Paolo: la Vita, le Lettere, il Pensiero, la Testimonianza.

I temi di approfondimento delle Lectio Paoline sono associati alle tappe del trekking urbano e costituiranno, per il gruppo di lavoro, strumento per l’elaborazione dei contenuti spirituali delle schede tappa.

Lunedì 9 aprile si comincia con l’introduzione sulla “figura di San Paolo”, martedì 17 aprile seguirà il tema della “Conversione di San Paolo e chi è Cristo per San Paolo”, lunedì 23 aprile si approfondirà il “Mito della Colonna e l’interpretazione teologica - il tema della Comunità Cristiana”, lunedì 7 maggio “la debolezza di Paolo”, lunedì 22 maggio si affronterà “L’aspetto vocazionale - è necessario scegliere”, lunedì 4 giugno “La Legge di Cristo”.

Le Lectio Paoline si terranno presso il Salone Parrocchiale Santa Maria della Candelora a Reggio Calabria dalle 21,00 alle 22,30.

Il Laboratorio si concluderà domenica 17 giugno presso l’Azienda Maria Sofia di Borbone con l’Inno all’Amore e la visita alla Chiesa paleocristiana di San Fantino.

   
© Parrocchia Santa Maria della Candelora - Via Domenico Romeo n.5 - Reggio Calabria

Login Form